builderall

My ImageQuando ci accorgeremo sarà bellissimo.
Quando vedremo veramente cosa ci sta succedendo rideremo e piangeremo.
Siamo così distratti e ingenui.
Attratti dalle piccole cose che ci sembrano grandi e totalmente ignari delle grandi che invece ci stanno entrando dentro.
Per svegliarci abbiamo migliaia di orologi puntati sull?ora giusta, ma che poi quando suonano zittiamo o neanche sentiamo.
Uno di questi, almeno per me, è stato la mascherina.
Per evitare il contagio, o per mantenerci in uno stato di paura, per controllarci o per salvarci.
Questi i significati che vengono su per primi, quelli che la mente mi propone come prima scelta?
Ma la mia sveglia sta suonando già da un po? e anche se a volte non la sento altre volte è drammaticamente chiara.
Funziona così per me.
Accade qualcosa di importante, che attira la mia attenzione. Mi sveglia dal sonno e mi dice: guarda qui!
Io guardo come guarderei un sasso in un bicchiere d?acqua. Un oggetto grande che potrebbe sporcare una fonte di vita.
Ma subito dopo, lo sguardo si distoglie dal sasso che tutto sommato non può fare grossi danni, ma mi cade su un veleno invisibile.
Il sasso mi ha solo aiutato a guardare nella direzione giusta.
Era il veleno quello che dovevo vedere.
Ora vedo il sasso, la mascherina, che a sua volta mi fa notare il veleno.
Le mascherine più pericolose: quelle che indossiamo tutti da sempre senza accorgerci.
I nostri personaggi che ci salvano e ci controllano.
Io ho i miei, li conosco bene, ma soffro ancora tanto quando riconosco quelli delle persone a cui tengo.
Come noto le mascherine chirurgiche, quelle fatte a mano, le bandane improvvisate, ora vedo le difese di chi indossa il suo personaggio di protezione.
Per fuggire poi da cosa?
Sono servite sicuramente in passato.
La mascherina di per se non fa altro che il suo dovere: ci protegge.
Ma quando non serve più?
Ci isola dal mondo.
Non ci fa respirare.
Ci allontana dalla vita.
I nostri personaggi fanno lo stesso se non servono più. E spesso non servono più.
Ma per toglierli ci vuole coraggio.
Coraggio di farci vedere per quello che siamo.
Stronzi, o buoni, vulnerabili o forti.
Ma fino a che non mostriamo al mondo il nostro vero tesoro, rimarremo imbavagliati nelle nostre frasi fatte, e la cosa più triste sarà che non ce ne accorgeremo neanche?
Io ho fatto una scelta.
L?ho fatta per me.
Io tolgo la mascherina.
Un po? al giorno, con chi mi fido di più e con chi ho voglia di rischiare di più.